Tokyo Ghoul Live Action Film: recensione

Il film live action di Tokyo Ghoul è stata una vera attesa per tutto il mondo. Merito delle milioni di copie vendute da Sui Ishida e di una storia dai risvolti umani notevoli.

Una delle paure era che il film non rispecchiasse nulla dell’anime e del manga, come già accaduto in Death Note e in altre pellicole nipponiche e americane ispirate ai protagonisti di queste avventure.

Questo Tokyo Ghoul, invece, rispetta in maniera maniacale la serie. Persino nei costumi, i personaggi non sono improvvisati, ma potrebbero uscire fuori dallo schermo per venire a mangiarti da un momento all’altro.

Per motivi di tempo, il film è in grado di raccontare solo la metà della prima serie, ovvero fino alla morte di Mado.

Gli attori

Probabilmente, per Masataka Kubota non ci sono definizioni: è l’unico attore in grado di fare tre/quattro emozioni diverse con un solo sguardo e di riuscire in questo con una maschera che gli copre i 3/4 del viso con il sangue che gli cola dalla bocca in modo orrendo.

La scena clou è esattamente quella dove parla ad Amon e dove, durante il combattimento, cerca di fargli capire il dolore dei ghoul. Vale la visione solo quella. Ci sono anche scene interessanti all’inizio, quando parte la trasformazione. Unico.

Lo sapevamo già dalla serie dorama di Death Note eh, però supera sempre le aspettative.

Interessantissimo anche Yo Oizumi nel ruolo di Kureo Mado, a tratti impressionante se si pensa che ha fatto anche il doppiatore per le versioni giapponesi del Prof. Layton. Nella coppia con Amon, interpretato da Nobuyuki Suzuki, sembra davvero una reincarnazione dalla penna alla realtà.

Tutti gli altri personaggi rendono al massimo, per un film che sa sorprendere pur rispettando la trama originale al 100%, al netto di qualche sbavatura di sceneggiatura perdonabile.

Effetti speciali

Nonostante questo film sia pieno, ovviamente, di effetti speciali, il tutto è in linea con la storia e non danno assolutamente fastidio, anzi. Sono usati solo dove serve, per dare maggiore spettacolo, soprattutto quando si sfoderano le quinque o si vedono utilizzare i poteri da ghoul. Meraviglioso.

In attesa che i DVD arrivino (si spera) in tutti i Paesi del mondo, qui c’è una risorsa per vedere il film in lingua originale sottotitolata in inglese.

Ricordiamo che il film dovrebbe uscire anche a breve su Netflix.

Share here:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ABOUT THE AUTHOR

Annarita Faggioni

I work as a copywriter and my passion for anime/manga world was born in 1993.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

By using this website you agree to accept our Privacy Policy IT and Privacy Policy EN